ESERCITAZIONE "VALLE SICURA 2019" A MOCONESI - RADIO CLUB LEVANTE
VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE E ANTINCENDIO BOSCHIVO

ESERCITAZIONE “VALLE SICURA 2019” A MOCONESI

 

13-04-19 – Testare le corrette procedure di attivazione, gestione e soccorso, verificare la preparazione dei volontari, riconoscere i ruoli e i compiti, per essere meglio coordinati. Queste sono alcune degli obiettivi che l’esercitazione odierna si prefigurava, e i risultati sono stati molto importanti ed incoraggianti. Valle Sicura 2019 ha visto in campo una cinquantina di volontari del Radio Club Levante provenienti dai distaccamenti operativi di S. Margherita L, Lavagna, Chiavari, Ne ed ovviamente Moconesi. 

La mattina è iniziata col ritrovo al campo sportivo parrocchiale di Moconesi che è stato destinato a campo base e simulazione di Centro Operativo Comunale. La segreteria ha provveduto alla registrazione dei volontari intervenuti, fondamentale per conoscere il numero totale di pasti, assicurazioni, e per la suddivisione degli incarichi.

Le varie attività dell’esercitazione sono state il montaggio e smontaggio di una tenda ministeriale che, al completo, può ospitare fino a 8 persone. Questa è una delle attività principali che vengono eseguite in caso di calamità che prevedono la presenza di sfollati, specialmente in campo nazionale.

E’ stata montata una vasca da 9.000 litri utilizzata in ambito antincendio boschivo per permettere il pescaggio dell’elicottero qualora la distanza tra i fiumi e l’incendio sia troppa, in modo da ridurre i tempi di intervento. In questo caso la vasca è stata utilizzata anche per simulare lo svuotamento di un locale allagato tramite idrovora da 2000 litri al minuto, molto utile in caso di allagamenti.

Una nuova attività presentata e spiegata è stata l’installazione di una radio campale autoalimentata a pannelli solari, da installare in zone non raggiungibili da corrente elettrica. Il collegamento radio è fondamentale nelle prime ore di emergenza, quando i collegamenti telefonici non sono attivi, e per il coordinamento dei vari volontari presenti sul territorio. Essere indipendenti, senza gravare sulle strutture presenti nel campo è una delle prerogative fondamentali in caso di emergenza.

Una grande attività è quella che prestano sempre i le Unità cinofile del Radio Club Levante, per la ricerca di persone in superficie, ad esempio zone boschive. Nella giornata odierna è stata simulato un ragazzo che si è perso nei boschi in località Monte Caucaso. Alle ricerche hanno partecipato anche le nuove unità di Moto Alpinismo, volontari che per passione percorrono i monti del nostro territorio con moto da enduro, come supporto ai volontari ed ai cani.

Nel pomeriggio è stata anche simulato un abbruciamento come incendio boschivo, con l’intervento di due squadre di antincendio, attività importante in protezione civile.

Questo genere di attività sono sempre fondamentali nella preparazione dei singoli volontari di Protezione Civile, specialmente in tempo di pace, senza interventi, per garantire la preparazione e il pronto intervento in caso di attivazione delle varie squadre. 

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente Radio Club Levante Marco Ferrini, presente alla manifestazione, che insieme al vice presidente Andrea Tassano hanno coordinato le varie attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *