EDITORIALE- ELEZIONI AMMINISTRATIVE: NON CI SCHIERIAMO MA PROMUOVIAMO LA SICUREZZA DEL TERRITORIO - RADIO CLUB LEVANTE
VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE E ANTINCENDIO BOSCHIVO

EDITORIALE- ELEZIONI AMMINISTRATIVE: NON CI SCHIERIAMO MA PROMUOVIAMO LA SICUREZZA DEL TERRITORIO

10-05-19 – Quando le elezioni amministrative si avvicinano, cresce anche l’attenzione dei candidati per le associazioni di protezione civile operanti sul territorio. In questo caso è con piacere che riscontriamo il desiderio di diverse liste di Lavagna di confrontarsi con la nostra associazione e con i volontari che in caso di emergenza operano in prima linea e fianco a fianco con le amministrazioni e gli enti di sicurezza locali. 

E’ importante ricordare come la nostra associazione Radio Club Levante sia assolutamente apolitica, non sostiene apertamente nessuna lista o squadra, non da indicazioni ai propri volontari su eventuali voti, ma lascia la libertà a ciascuno di valutare ed esprimere il proprio voto nella libertà che è una delle basi della nostra Repubblica. 

Il compito dell’associazione, durante gli incontri con le liste politiche è quello di esprimere i problemi riscontrati nello svolgimento delle attività previste dallo statuto, suggerire modifiche o miglioramenti al solo scopo di fornire un servizio sempre più qualificato e tempestivo alla popolazione ed al territorio. In questo la nostra esperienza sul campo è certamente uno strumento utile per chi si appresta ad amministrare la città, qualunque lista venga eletta, per garantire la migliore attività dei volontari ed il miglior supporto alla popolazione in caso d criticità.

I punti principali che abbiamo voluto suggerire come miglioramento dei servizi si possono elencare in:

  • creazione di una rete di idranti tra il centro ed in ogni località collinare, a bordo strada, facilmente raggiungibile dai mezzi di soccorso in caso di incendio. Ricordiamo che le località collinari sono “insufficientemente dotate” di idranti per il carico di acqua dei mezzi antincendio, ed il tempo per scendere fino al piano per ricaricare di acqua e risalire al fronte costituisce una perdita di tempo spesso dannosa per l’intervento di spegnimento del fronte di fuoco;
  • i sentieri collinari costituiscono, oltre che un patrimonio turistico, anche una importantissima via per raggiungere il fronte di fuoco (o uno smottamento) in modo agile e rapido da parte di Vigili del Fuoco, volontariato ed agenti di pubblica sicurezza. Il mantenimento di queste strade garantisce anche un modo per diminuire il rischio di propagazione di eventuali incendi;
  • migliorare il sistema di coordinamento comunale per l’attivazione, gestione e rendicontazione delle attività richieste al volontariato: uno snellimento delle procedure ed un migliore coordinamento tra soggetti garantisce un servizio più pratico e mirato delle risorse in campo.
  • sviluppare la cultura di protezione civile nei cittadini, componenti fondamentali del sistema di allertamento e soccorso, magari andando a creare incontri con i cittadini e le scuole, per diffondere la conoscenza delle norme di autoprotezione e di collaborazione con gli enti di soccorso.
  • cura e pulizia della rete delle acque bianche e dei tombini presenti nei centri abitati per evitare possibili allagamenti, come successo di recente.

Un punto fondamentale per la nostra associazione è stato concretizzato nella necessità di creare un distaccamento operativo sul territorio comunale di Lavagna dove poter parcheggiare gli automezzi di pronto intervento, riporre le attrezzature e creare uno spazio dove i volontari possano ritrovarsi, cambiarsi e riposare nelle pause degli interventi e nell’attesa di eventuali chiamate quando si formano le squadre “pronte a partire” di antincendio boschivo. Alcune soluzioni sono state sottoposte e vagliate, ricevendo risposte di attenzione e considerazione, qualora la lista dovesse vincere.

Altri punti sono nati dal dialogo con le liste con le quali ci siamo confrontati, ed in tutte è stato evidente l’attenzione che si intende riservare alla sicurezza del territorio e dei volontari che operano.

Noi ci siamo, ieri e oggi, e ancor più motivati domani, fianco a fianco con chi sarà chiamato ad amministrare la Città di Lavagna.

Staff RCL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *