PUBBLICA UTILITA' Archivi - RADIO CLUB LEVANTE
VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE E ANTINCENDIO BOSCHIVO

PUBBLICA UTILITA’

EDITORIALE- ELEZIONI AMMINISTRATIVE: NON CI SCHIERIAMO MA PROMUOVIAMO LA SICUREZZA DEL TERRITORIO

EDITORIALE- ELEZIONI AMMINISTRATIVE: NON CI SCHIERIAMO MA PROMUOVIAMO LA SICUREZZA DEL TERRITORIO

PUBBLICA UTILITA'
10-05-19 - Quando le elezioni amministrative si avvicinano, cresce anche l'attenzione dei candidati per le associazioni di protezione civile operanti sul territorio. In questo caso è con piacere che riscontriamo il desiderio di diverse liste di Lavagna di confrontarsi con la nostra associazione e con i volontari che in caso di emergenza operano in prima linea e fianco a fianco con le amministrazioni e gli enti di sicurezza locali.  E' importante ricordare come la nostra associazione Radio Club Levante sia assolutamente apolitica, non sostiene apertamente nessuna lista o squadra, non da indicazioni ai propri volontari su eventuali voti, ma lascia la libertà a ciascuno di valutare ed esprimere il proprio voto nella libertà che è una delle basi della nostra Repubblica.  ...
EDITORIALE – PERCHÈ NON BISOGNA SOTTOVALUTARE L’ALLERTA GIALLA

EDITORIALE – PERCHÈ NON BISOGNA SOTTOVALUTARE L’ALLERTA GIALLA

PUBBLICA UTILITA'
14-07-18 - Il forte temporale che ha interessato la zona C della Liguria (da Portofino a La Spezia) riporta all'attenzione l'importante delle allerte meteo che ARPAL e Regione Liguria diramano in caso di evento intenso. Si dice in strada: "ah, hanno dato l'allerta gialla... vedrai che non fa niente..." Le città del Tigullio costiero hanno subito gli effetti più evidenti di questa perturbazione raccogliendo in poche ore oltre 100 mm di pioggia. Il centro storico di Lavagna e di Chiavari e la zona di Cavi Borgo hanno subito allagamenti, la viabilità che collega S. Margherita L. e Portofino ha subito delle chiusure a causa dell'acqua che ha invaso le carreggiate. Ancora, in strada: "allerta gialla? non ci azzeccano mai... io vado al mare..." I canali di raccolta della rete...
CHIAVARI, ORDINANZA DI REGOLAMENTAZIONE DELL’ALLERTA METEO – ORD. 2/2018

CHIAVARI, ORDINANZA DI REGOLAMENTAZIONE DELL’ALLERTA METEO – ORD. 2/2018

Protezione Civile, PUBBLICA UTILITA'
16-01-18 - Questa mattina il Sindaco di Chiavari ha presentato la nuova ordinanza che regolamenta le attività e le misure di prevenzione da attuarsi in caso di allerta meteo. L'intera ordinanza è reperibile qua: https://www.comune.chiavari.ge.it/getfile.axd?Id=3361 Vediamo nei dettagli cosa comporta: ALLERTA METEO GIALLA sospensione di ogni attività in alveo o in adiacenza dei corsi d'acqua, nonchè qualsiasi attività su ponti o passerelle ALLERTA METEO ARANCIONE si attivano le direttive dell'allerta meteo gialla, ed in oltre è prevista la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado presso i seguenti immobili: Istituto Assarotti, viale Millo 4; Via Castagnola 11-15A; Via Santa Chiara 20, limitatamente all'edificio in adiacenza al Rio Bacezza. vietata qualsias...
COME PREVENIRE GLI INCENDI BOSCHIVI

COME PREVENIRE GLI INCENDI BOSCHIVI

Antincendio Boschivo, PUBBLICA UTILITA'
01-06-2017 Con l'arrivo del caldo si presenta anche il pericolo incendi, che puntualmente nelle stagioni estive ha causato non pochi problemi dal punto di vista dell'antincendio boschivo, e che purtroppo ha già segnato il 2017  con grossi incendi già a gennaio.Tutti noi possiamo aiutare a mitigare il rischio e i pericoli che derivano da tutto ciò; seguendo alcune piccole indicazioni possiamo ridurre sensibilmente il rischio che si propaghino grandi incendi, con relativi danni ai nostri territori che tutti conosciamo. Di estrema importanza, infatti, nell'attività di prevenzione è il fattore umano, dato che purtroppo la maggior parte di incendi sul nostro territorio nazionale è da attribuire a comportamenti scorretti, sia volontari che involontari. Fondamentale è il control...
REGIONE LIGURIA: ARPAL EMETTERA’ ALLERTE METEO

REGIONE LIGURIA: ARPAL EMETTERA’ ALLERTE METEO

Protezione Civile, PUBBLICA UTILITA'
08 - 03 - 17 - La Liguria sarà la prima regione in cui l’Arpal emetterà un’allerta che sarà revisionata ad ogni ora. Una vera e propria ‘allerta oraria’, le cui disposizioni sono state approvate in Giunta regionale. Il servizio partirà il prossimo 15 marzo e rappresenterà una nuova rivoluzione nelle previsioni meteorologiche. L’obiettivo è di rendere la comunicazione più precisa possibile. “Succede spesso, infatti – ha spiegato l’Assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone – che la situazione meteo cambi e non corrisponda più al colore dell’allerta emanata diverso tempo prima”. Ora, la precisione verrà data di ora in ora. Qui di seguito proponiamo un approfondito articolo di Repubblica che intervista l'Assessore alla Prote...
COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

PUBBLICA UTILITA'
COMUNICATO STAMPA Da diverso tempo riceviamo segnalazioni da parte di cittadini residenti in Val Graveglia e in Val Fontana buona, di una persona che suona alle porte delle case e spacciandosi per un volontario di protezione civile, chiede denaro per una “fantomatica raccolta finalizzata all'acquisto di un defibrillatore”. Spesso si rivolge ad anziani, riuscendo a confonderli per farsi dare somme anche di una certa rilevanza, delle quali si impossessa per farne uso personale.. A nome dell’associazione di protezione civile che rappresento “Radio Club Levante Onlus” e a nome delle altre associazioni riconosciute di protezione civile presenti sul territorio, ossia il “Gruppo comunale di Cogorno” e il “Gruppo intercomunale San Colombano e Carasco”, DIFFIDIAMO i cittadi...
CESSATO LO STATO DI GRAVE PERICOLOSITA’ PER INCENDI BOSCHIVI

CESSATO LO STATO DI GRAVE PERICOLOSITA’ PER INCENDI BOSCHIVI

Antincendio Boschivo, PUBBLICA UTILITA'
02 - 02 - 17 - E’ cessato lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi che sono divampati su tutta la Liguria dai primi giorni di gennaio. La chiusura è stata decisa dal servizio antincendio boschivo della Regione Liguria, alla luce delle piogge di questi giorni e le prossime precipitazioni previste. La cessazione dello stato di allerta pone fine a un mese molto difficile in cui in Liguria sono divampati oltre 100 incendi che hanno percorso 6.000 ettari di terreno. In particolare è stata la provincia di Imperia la più colpita con 4000 ettari andati in fumo, seguita dalla provincia di Genova con 1.500 ettari e da quella di Savona con 500 ettari. Oltre 1000 i volontari dell’anticendio-boschivo regionale intervenuti nelle operazioni di spegnimento, per 30.000 ore di lavoro...
AMMAINATA LA BANDIERA DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO

AMMAINATA LA BANDIERA DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO

Antincendio Boschivo, PUBBLICA UTILITA'
Con la fine del 2016 ha scritto l'ultima pagina della sua storia il Corpo Forestale dello Stato. In attesa di capire nel dettaglio cosa questo cambiamento comporterà, iniziamo dai punti fermi che ad oggi si conoscono. Il personale CFS e le competenze sono transitati in buona parte nell'Arma dei Carabinieri,  andando a formare la nuova figura del Carabiniere Forestale, con un passaggio dallo stato di civili a militari per tutto il personale. Una parte invece è confluita nel Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, al quale (probabilmente) verranno destinati anche i mezzi. Le caserme esistenti rimangono, seppur con un probabile calo del personale presente. Per quanto riguarda le competenze, sicuramente la più importante è la lotta agli incendi boschivi, per cui la prevenzione rimane a...
ANTINCENDIO BOSCHIVO – LA REGIONE RIVEDE ALCUNE NORME

ANTINCENDIO BOSCHIVO – LA REGIONE RIVEDE ALCUNE NORME

Antincendio Boschivo, PUBBLICA UTILITA'
31 - 10 - 16 - La giunta della Regione Liguria ha approvato le modifiche al Piano regionale di prevenzione e lotta agli incendi boschivi, con l’obiettivo di rendere più snelle alcune procedure. Per esempio, nelle attività di avvistamento, se non si presenta un particolare pericolo, è stato ridotto da 3 a 2 il numero dei volontari impegnati e da 5 a 4 i componenti delle squadre Antincendio boschivo operative anche sul fronte fuoco. Nel Piano regionale antincendio sono stati inoltre inseriti gli accordi interregionali stipulati con i volontari delle Regioni Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna. Sono state snellite anche le pratiche per la formazione dei volontari: per chi ha maturato un’esperienza certificata di almeno 5 anni negli ultimi dieci, sarà sufficiente frequentare un ...